Descrizione immagine

Abbiamo creduto nella possibilità di abbinare la tecnologia classica della combustione con quella altrettanto collaudata del trattamento ad umido, in modo tale da fornire Impianti Combinati che permettano al cliente di utilizzare indifferentemente solventi di differente natura comprendendo anche quelli alogenati (es.Cloruro di Metilene) ed altri (es.DMF) che necessitano di particolari attenzioni.


 

  

Forte di una grande esperienza (1989 – Primo RTO in Italia), Innovaterm conta su più di 300 impianti per il trattamento di solventi da lavorazioni di differente natura. Grazie all’opportuna scelta di corpi di riempimento ceramico (ordinati/Honeycombs o sfusi/selle) ed all’indagine preliminare volta a capire le reali esigenze del cliente, si ottimizza il rendimento termico a fronte di eccellenti rese ambientali per garantire emissioni sotto i più rigidi standard europei (inferiori ai 20mg/Nmc).

  

Innovaterm S.r.l. è stata la prima azienda in Italia a realizzare impianti d’abbattimento solventi, basati sulla combustione termica (rigenerativi, recuperativi, catalitici, combinati, ...). 

Di fronte alle sempre più pressanti esigenze di emissioni "pulite" e di ottimizzare i consumi energetici, cerchiamo sempre di metterci in discussione offrendo, dapprima, un'attenta attività di consulenza, per poi giungere, assieme al nostro cliente, a definire la miglior tecnologia utilizzabile.

La progettazione dell'impianto di combustione è curata nei minimi dettagli dai nostri tecnici; presso il nostro stabilimento viene svolto un pre-assemblaggio che ci permette di ridurre al minimo i tempi di montaggio presso il cliente.


Longevità del prodotto e soluzioni su misura sono i principali punti di forza su cui l’azienda impegna da sempre le proprie risorse umane.

  

Disponiamo di una vasta gamma di Combustori Termici usati, Revisionati a nuovo c/o la nostra officina e rivenduti ai nostri clienti certificati e comprensivi di garanzia della validità di 12 mesi dalla data del collaudo.






  

Image description

......................................................................................................................................................................................................................................

> Biogas – evoluzione di normativa e soluzioni tecniche <

 

Nel campo del controllo fumi esausti dei motori a biogas, sono stati fatti progressi nella gestione degli NOx senza l’utilizzo dei catalizzatori, sfruttando l’ossidazione termica con l’opportuna miscelazione di Urea. 

A fronte di un ridotto consumo di biogas, si riescono ad ottenere ottimi valori di abbattimento di CO, COT ed NOX. Sempre più regioni non fanno più differenza tra residui metanici e non metanici: la soluzione ottimale per non avere più problematiche di rispetto delle Norme Ambientali è quella dell’Ossidazione Termica.

A differenza dei normali combustori termici, Innovaterm cura molto le valvole d’ingresso e la struttura sia d’ingresso che d’uscita, necessitando una resistenza ad alte temperature (a volte >500°C) e dovendo tollerare l’effetto dilatazione dell’acciaio per l’escursione di temperatura.